martedì, maggio 29, 2007

Meringata alle fragole e panna - Club SeP




Questa ricetta l'ho presa dal numero di Marzo 2007 di Sale e Pepe, l'ho cominciata a preparare in una serata triste, in cui ero sola e non avevo voglia di pensare a nulla (i giorni brutti capitano a tutti), e così mi son rifugiata in cucina, riempiendo la testa di ingredienti, di pesi di misure, di minuti, semplicemente aspettando che il tempo passasse.

Il tempo è passato, e non solo lui.



Ingredienti

4 albumi
doppio peso (rispetto agli albumi) di zucchero (di cui metà a velo e metà semolato)
250 g di panna
400 g di fragole





Procedimento

Per questa ricetta si inizia il giorno prima, preparando i dischi di meringa.
Ho pesato gli albumi, e quindi ho pesato il doppio rispetto agli albumi di zucchero (metà zucchero semolato e metà zucchero a velo).
Ho cominciato a montare gli albumi, prima a bassa velocità, poi sempre a velocità maggiore. Quando sono diventati belli bianchi e spumosi ho cominciato ad aggiungere un paio di cucchiaiate ala volta di zucchero. Il composto deve risultare lucido e sodo.
Quindi ho messo la meringa nella tasca da pasticcere ed ho cominciato a disegnare i cerchi di meringa sulla teglia rivestita di carta forno.
La rivista suggeriva di fare il disco superiore con il busco in mezzo, ma io me lo sono scordata.
Quindi ho messo in forno (con la porta un pò aperta) a 70° per circa 3 ore. Quindi ho chiuso la porta e ho lasciato lì dentro le meringhe per tutta la notte.
Il giorno dopo ho montato la panna, non l'ho zuccherata perchè tanto la meringa è già dolcissima, ho pulito le fragole e le ho tagliate a pezzetti. La metà le ho frullate e le ho unite alla panna.
L'altrà metà delle fragole le ho unite a pezzi alla panna ormai rosa.
Quindi ho composto il dolce, un disco di meringa la panna con le fragole e altro disco di meringa, et voilà.


Ancora aggiornamenti qui

Un bacio a mio zio
il 5 Maggio



, , ,

16 commenti:

mae ha detto...

Fantastico è dir poco, un vero capolavoro .... e chissà com'era buono :)
Si ingrassa solo a guardarlo :P
Mi piacciono molto le meringhe, ma non sono mai stata brava a farle ... 3 ore in forno ... ecco perchè non mi venivano bene :D
Mi segno subito la ricetta ... prima o poi tenterò l'impresa :)
ciao
Maè

raissa79 ha detto...

Sei incredibile! Sono come te, la cucina è il rifugio e lo sfogo...forse ho capito il tuo stato, non ci sono parole...ma un bacio affettuoso te lo mando...

chiara ha detto...

Che spettacolo!!!

Speriamo però che la prossima "dolcezza" sia all'insegna del Buon Umore!!! :))))

Dolcetto ha detto...

Oooohhh... Che dire.... Divina! Superlativa! Favolosa!

Roxy ha detto...

Ciao Tulip sono una new entry nel mondo dei blog....wow il mio primo commento......ne ho fatti tanti ma solo mentali.....comunque hai sfornato l'ennesimo capolavoro.....brava brava brava....baci

Tulip ha detto...

mae, guarda a me vengono anche con 3 ore, ma il segreto è tenerle per un tempo lungo, anche tutta la notte ad una temperatura bassa, anche 30 ° per esempio (si dice che i pasticceri usino solo il calore residuo delle altre perparazioni asciandole per tutta la notte nel forno)

Raissa, Grazie, davvero!

Chiara, lo sarà sicuramente...

Dolcetto, grazie!

Roxy, allora benveuta in questo pazzo mondo di blogger, beh poi per quanto riguarda il capolavoro...beh ..insomma..dai.. vabeeh grazie!
:)

Vaniglia ha detto...

Tulip...MERAVIGLIA assolutamente CAPOLAVOROSA!!! Fa proprio pasticceria superprofessional! Quando ci inviti tutti a casaaaa giusto per uno spuntino???!?!?!
Ih ih...
Basìn cara

SenzaPanna ha detto...

mi fai vergognare...

:-(((


:-)

Anonimo ha detto...

Ciao Tulip,
La meringata sembra fantastica!
Ma nn e' che mi potresti dire cosa intendi con doppio peso di zucchero? quanti grammi deve essere?E come mai hai scritto che hai pesato gli albumi? devono essere di un peso specifico?

Tulip ha detto...

Vaniglia, grazie!!
Beh, sarebbe una bella idea...un pomeriggio pieno di dolci!!
:)

Dani, ma nooooo!!!
:)

Anonimo(ma un nome ce l'hai?), allora peso gli albumi, perchè nella preparazione ci va il peso doppio (degli albumi) di zucchero, che ne so, ho a disposizione un 300 g di albumi, allora userò 600 g di zucchero (meglio se 300 di zucchero a velo e 300 di semolato, ma viene anche se usi solo semolato o solo zucchero a velo).

Ho spiegato meglio? Vado a corregere anche nella ricettta, che non è proprio chiara.

flo ha detto...

... dunque, dunque...amo le fragole, amo la panna, amo le meringhe! che dici tulip? mi sara' mica piaciuta questa tua ricettina??? :-D


un bacione grande( in particolare x la tua serata un po' triste dell'altra sera) :) smack!!!

Micky ha detto...

Intanto un bacio.

Poi complimenti per la meringata oltre che sicuramente buona, l'hai presentata veramente bene.
E' da tempo che penso ad un'alzatina come la tua...

elisa ha detto...

che meraviglia...sono rimasta a bocca aperta!e poi adoro le meringhe..complimenti tulip..sei fenomenale.una vera maestra per una novella come me!

Gourmet ha detto...

Brava bimba!!!
;)
Settimana caotica e poco tempo per girellare per i vari post!!!
Ma queste meringhe sono bellissime e buonissime!!!
bacetti e un abbraccio forte.

Anonimo ha detto...

Volevo darvi un'ulteriore "dritta" x le meringhe : usate il forno ventilato asciugano meglio!
Se sono grandi anche 4 ore naturalmente non + di 100 gradi
E' vero anche che i pasticceri lasciano le meringhe tutta la notte sfruttando il raffreddamento del forno (la temperatura iniziale però non deve essere sup a 150 gradi)
Ciao

Anonimo ha detto...

..mi viene la quolina solo a guardarla..e sai che ti dico domenica la preparo al mio boys ..ma non solo per lui...........