giovedì, febbraio 01, 2007

Torta al doppio cioccolato e pere


Ecco qui la mia creazione, per festeggiare il MIO Alessandro, ecco a dire la verità speravo che venisse più bella, ma siccome non decoro mai le torte, mi manca un pò di esperienza.
Comunque era proprio buona, solo che quasi tutti mi hanno detto che l'avrebbero preferita senza pere, mah... sarà che invece a me l'abbinamento frutta e cioccolato piace tanto...
Inoltre sono incorsa in un pò di problemi per la glassa, ovvero la prima glassa (da una ricetta di Pinella) che ho fatto era troppo liquida, e la torta se l'è letteralmetne bevuta, ma ala fine non ne sono stata dispiaciuta, perchè così si è bagnata bene bene e con un gusto molto cioccolatoso. Però insomma, si può evitare, mentre la seconda glassa era ideale per la copertura dei profiteroles e me ne è avanzata parecchia.


Ingredienti
Per la torta
6 uova
250 burro
250 zucchero
200 farina
250 cioccolato fondente
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
Per la crema
150 g di cioccolato bianco
9 g di fogli di gelatina
2 dl di panna da montare
2 pere
250 ml acqua
80 g zucchero
Per la prima glassa
80 g di zucchero semolato
30 g cacao amaro in polvere
50 g di acqua
50 g di panna
3 g gelatina in fogli
Per la seconda glassa
500 ml latte (io usato la metà di panna)
50 g cacao
70 g cioccolato fondente
125 g zucchero
30 g farina

Procedimento

Comunque per la base della torta ho usato la ricetta della torta al cioccolato che potete trovare qui, bisogna fare molta attenzione alla cottura, in modo che non bruci, io l'ho tenuta in forno 35 minuti, ed era perfetamente cotta e morbidissima.
Per la preparazione della crema ho sciolto il cioccolato bianco a bagno maria e nel frattempo ho ammollato la gelatina, quindi li ho uniti, ma non so perchè, la gelatina non si è sciolta. Quindi ho montato la panna, e ho unito la cioccolata, eliminando la gelatina rimasta integra o quasi.

Ho messo a cuocere le pere pulite e tagliate a tocchetti con acqua e zucchero fino a che non sono diventate morbide, quindi le ho tirate via dallo sciroppo e le ho fatte raffreddare, lo sciroppo invece l'ho fatto cuocere un altro pò in modo da utilizzarlo per bagnare la torta.
Una volta che la torta si è raffreddata, ho provveduto a tagliare la calotta superiore, in modo da renderla piana, e poi l'ho tagliata a metà per poterla farcire. quindi ho bagnato abbondandemente i due dischi con lo sciroppo delle pere. Ho rivestito la tortiera a cerneiera con carta forno, quiondi ho messo dentro il primo disco, poi le pere a tocchetti e quindi la crema al cioccolato bianco, e di nuovo i secondo disco di torta, ho fatto un pò di pressione in modo da rendere compatta la torta ed ho messo in frigo mentre preparavo la glassa.

La prima glassa:

Ho messo in ammollo la gelatina, quindi ho miscelato gli altri ingredienti tra loro e li ho fatti scladare su un pentolino, quindi ho aggiunto la gelatina ed ho lasciato intiepidire, al chè ho versato sulla torta, che invece di glassarsi a specchio se l'è bevuta!

Seconda glassa:

Bisogna prima miscelare tra loro gli ingredienti secchi, nel frattempo ho messo a scaldare il latte(io ho fato metà panna fresca e metà latte) che poi ho aggiunto poco alla volta al composto, ho rimesso sul fuoco e alla fine ho aggiunto il ciococlato, ho lasciato raffreddare un pò e poi ho ricoperto la torta... e quasi tutta la cucina.

In teoria era meglio se la torta fosse stata qualche ora in frigo.

Auguri Amore

11 commenti:

maricler ha detto...

A dire il vero a me la tua torta sembra davvero bellissima (e proprio buona!):)Per me è una ricetta davvero difficile (io coi dolci sono un pò negata...), però, boh, magari un week end di questi tento. Anche a me l'abbinamento frutta cioccolato piace da morire: con le pere, le fragole poi, i lamponi...gnam gnam! Spero tu stia meglio, ciao ciao..

Tulip ha detto...

Grazie Maricler, invece fosse per me, io farei solo dolci!!

comunque ci ho messo circa due mezze giornate per farlo, quindi, sì, un pò impegnativo è!!
Baci e sì, sto meglio, grazie!!

flo ha detto...

ciao tulipppppp! :)
ma a me sembra che piu' stai male piu' fai dei capolavori assoluti!!! :) sara' la centesima volta che te lo dico, ma....BRAVAAA!!!! 6 un talento!!!! :) e il tuo ALe deve essere fiero di avere una futura moglie, brava, simpatica, super cuoca e super appassionata di dolci come me!!!! :)


ps( e per farti felice...VIENI NEL NS BLOG, SBRIGATIIIIIII...abbiamo messo la nostra prima foto 'culinariaaaa'!!!!!!!)

Tulip ha detto...

flooooo, non riesco ad entrare da voi, se puoi scrivimi una mail, che ti spiego!!

:)

flo ha detto...

okay , adesso ti scrivo

Gourmet ha detto...

Che bel dono d'amoreeeeeeeeee!!!! :-D
lo invidio un pochino il tuo ale... ;-)
P.s.non è che x caso ne hai avnzata un pò??

bian ha detto...

meravigliosa!sarà buonissima...che goduria affondare così nel cioccolato...

grissino ha detto...

Carina! E carino l'igloo di zucchero!
:-)

Una bacchettata sulle mani però perchè le torte vanno decorate sempre: anche l'occhio vuole la sua parte!
;-)

Tulip ha detto...

Sandra, se la sono pappata proprio tutta!!!

Bian, sì, era veramente golosa.... peccato averne mangiato solo una fetta!
Gri, lo so , lo so, ma non sempre si fanno torte adatte ad essere farcite, e quindi decorate.... Bello l'igloo, vero?...

SenzaPanna ha detto...

bello l'igloo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tulip ha detto...

Ciao Dani!!!