giovedì, novembre 30, 2006

Spaghetti al tonno


Sapete qual è il lato comico del mio approccio alla cucina?
Che passo il tempo a fare ricette particolari, dolci, biscotti... ma non cucino piatti semplici semplici, come appunto gli spaghetti con il tonno.
Non vorrei che si pensasse che non posto ricette simili perchè penso che siano banali, e allora non le condivido con voi.... no, no!!
Io questi piatti, non li cucino proprio.... se mi mettessi ad elencare quei pochi piatti semplici che faccio, il post sarebbe piccolo piccolo...
La carbonara, per esempio, la faccio fin da quando ero adolescente... ma tutti i primi che prevedono il sugo, non li ho mai cucinati...un pò perchè non sono un'amante del pomodoro... un pò perchè semplicemente non ci avevo mai provato.
Ma ultimamente mi sto riscattando, sopratutto perchè mia madre insiste un pò... forse ha paura che una volta che mi sposerò (Canny, ho detto una volta...non c'è nessuna novità!! ;) ) mi limiterò a cuocere due bistecche, e a mangiare una fetta di crostata....
E così la scorsa settimana mi sono cimentata nella matriciana, buona, ma non ho il contributo fotografico... e questa settimana ho provato la pasta con il tonno.
Solo che stranamente non avevo letto ricette... non sapevo a chi chiedere... e in cucina c'eravamo solo io ed il mio Ale.... e così, ecco cosa ho prodotto:

Ingredienti

200 g di spaghetti Garofalo
1 scatola piccola di pelati
1 scatola di tonno all'olio da 200 g
1 peperoncino
1 cipolla
olio evo e sale

Ho fatto imbiondire la cipolla tagliata sottile in un pò d'olio, poi ho aggiunto il peperoncino ed il tonno e ho fatto rosolare un pochino, quindi ho aggiutno i pelati e poca poca acqua.
Ho fatto cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno e frantumanto i pezzi di pomodoro. Verso la fine ho salato.
Ho lessato gli spaghetti in acqua bollente salata, scolandoli 5 minuti prima della cottura, quindi li ho versati nel tegame con il sugo, ho aggiunto un pò di acqua della cottura della pasta ed ho portato a fine cottura.
Ho impiattato utilizzando un coppapasta (confesso, era troppo tempo che volevo provare a fare la torretta!! ;) ).
Erano proprio buoni, ma c'era troppo tonno in confronto al sugo, e pensate che Ale voleva metterne di più!!
Quando è tornata mia madre ho scoperto che lei li fa in maniera assolutamente diversa.... ma che importa? Erano buoni!

PS... ieri ho fatto i tortini al cioccolato, se avete voglia di vederli sono qui

15 commenti:

Sergio ha detto...

Brava, la ricetta originale in effetti prevede aglio e non cipolla. Proverò

Ile ha detto...

io ci metto anche dei capperi!
Il massimo è se hai anche dei filetti d'acciuga e delle olive nere denocciolate!

Francesca ha detto...

che foto Tulip, da piatto di grande chef:)
A me capita la stessa cosa, pensa che una amatriciana o una carbonara non le ho mai cucinate! Capiterà l'occasione anche per quelle.

Tulip ha detto...

Sergio, infatti quando l'ho detto a mia madre, mi ha subito detto dell'aglio...
comunque ci stava bene la cipolla!

Ile, quante idee!!

Francesca, si capiterà!! Io ogni tanto mi obbligo a farlo capitare!!

ciao

ape ha detto...

io ho cucinata l'amatriciana proprio oggi per pranzo: non per vantarmi, ma sembra che venga sempre meglio!

Tulip ha detto...

eh brava apetta!!

Ma perchè ogni tanto non posti pure tu, quello che combini in cucina?

Kjaretta ha detto...

Condivido, gli spaghetti impiattati con il coppapasta sono bellissimi a vedersi :-)

cannella ha detto...

Eh eh eh...il tuo Alex l'hai avvinghiato stretto stretto come questi spaghetti???

graziella ha detto...

Se li avessi spacciati per spaghetti con qualche bottarga da 100 euro all'etto, ci saremmo caduti in molti!
Anche una cosa semplice acquista importanza se fatta con passione! E tu ce la metti tutta!

LaCuocaRossa ha detto...

tulip, io con il pesce uso sempre l'aglio...
per i piatti semplici, beh io posto quelloc he cucino per la famiglia, 'perchè paradossalemente proprio quando ho iniziato il blog è cominiciato un periodo duro lavorativamente parlando e non ho avuto più tempo per fare cenette e manicaretti per gli amici come ho fatto per anni...
ma da febraio mi rifarò, giuro!
p.s. gli spaghetti al tonno non li cucino mai perchè erano il piatto quasi quotidiano di quando vivevo nella "comune" studentesca da ragazza...
che tempi!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ape ha detto...

...a proposito di spam...

tulip, buona domenica...oggi lasagne? cannelloni?

Elisa ha detto...

Nella sua grande semplicita' la pasta con il tonno si presta a un bel po' di varianti: io, come molti, la faccio con l'aglio e non con la cipolla, non metto peperoncino, ma pepe e, a seconda dell'umore, la spolvero con prezzemolo tritato; altre volte, come gia' detto, aggiungo anche io olive o capperi. Un piatto semplicissimo, ma di bonta' e di profumi incredibili.

P.S. lo sai che apprezzo molto questa virata verso il salato ;)
P.P.S. tesoro, mi sa che ti conviene attivare la verifica della parola o ti ritroverai invasa dallo spam.

rosso fragola ha detto...

qualche volta le cose più semplici risultano essere anche le migliori, specialmente se poi sono presentate così!
Bravissima come sempre!

Tulip ha detto...

Kja, infatti il risultato mi è piaciuto molto!

Canny:))

eh sì!!


Gra :)....allora potevo inventarmi qualche grn piatto???

La cuoca ROssa bhe io in fondo, sopratutto sul salato, mi sento un pò una pioniera.. quindi provo un pò tutto!!

Apetta io ieri pranzo dalla futura suocera... tutto a base di carciofi, che mangiata!!

Elisala virata è quasi obbligatoria... non di solo dolci vive l'uomo (perchè io si!!)

FragolaGrazie... una piccola attenzione e i piatti sono più carini!!