lunedì, maggio 29, 2006

Creme Bruleè o Catalana?

Per dessert ho pensato di preparare la crema catalana, brulè… boh, in raltà non so cosa ho preparato perché ancora non ho capito qual è la differenza, e avevo a disposizione solo un paio di ricette, una presa da internet non so quanti secoli fa e un’altra presa dalla Cucina Italiana, credo di Aprile, in cui si prevedeva una crostata farcita con creme brulèè… 
Io non ho seguito nessuna delle due e mi sono data all’ispirazione così ecco qua:












Ingredienti per 6 porzioni
500 ml di panna fresca
4 tuorli
100 g di zucchero semolato (ma la prossima volta voglio usare il raffinato)
20g di farina 00
mezza stecca di vaniglia
un pizzico di sale
zucchero di canna per la superficie

 
In una ciotola ho montato i tuorli con lo zucchero, solo alla fine quando erano gonfi ho aggiunto un pizzico di sale e una cucchiaiata di farina.
Nel frattempo avevo messo sul fuoco basso la panna con la stecca di vaniglia, appena calda, ho tolto la vaniglia ed ho versato a filo la panna sulle uova continuando a girare.
Quindi ho messo la crema a bagnomaria sul fuoco e l’ho cotta girando continuamente fino a che non si è rassodata.
Ho aspettato che si freddasse un po’ quindi l’ho messa nelle ciotoline e poi in frigo, in attesa di cacciarle fuori, cospargerle di zucchero di canna, estrarre la mia amata/odiata fiamma e fiammeggiare…. Come fossi grisù!
Era veramente buona, nonostante avessi inventato, solo che in alcuni punti dava un po’ la sensazione di essere granulosa, farinosa direi. Ma non credo sia stata colpa della cottura forse dello zucchero dai chicchi troppo grossi.
  Posted by Picasa

5 commenti:

Grissino ha detto...

Hai setacciato la farina? Io ci metto il Maizena. Come fiamma hai usato il cannello che ho anche io?
:-)

Tulip ha detto...

Ciao Grissino...
accipicchia...hai ragione...non ho setacciato la farina!!!!


Tu l'hai già fatto vedere in post precedenti il cannello??
il mio sembra una piccola fiamma ossidrica e mi è costato un occhio.....
Però è tanto divertente!!!

Grissino ha detto...

Sì, c'è nel mio Blog nel post di Natale 2005. Il mio era un regalo ma credo sia costato sui 20-25 euro più 5 di bomboletta mi sembra. Preso in Svizzera che costava meno! ^_^

Tulip ha detto...

Grissino, ho visto, è quasi uguale al mio.... e anche il prezzo è simile, solo che dico che mi è costato un occhio perchè quel giorno per averlo ho parcheggiato in seconda fila e mi sono presa una multa di 40 euro...

così l'ho pagato circa 70 euro....

Yakko78 ha detto...

Hola!
Ti scrivo da Salamanca ed ho trovato il tuo sito perche' cercavo il motivo della farinosita' della mia crema catalana. :D

In quella che ho fatto io non ho messo la farina mala maizena. Anche a me e' venuta farinosa, ma il problema non credo sia della maizena, bensi' del setaccio e soprattutto della prima bollitura del latte. Non me lo spiego altrimenti. La maizena e' si granulosa, ma si discioglie bene ed inoltre la quantita' di maizena rispetto al latte e' molto minore. Era troppo granulosa per essere quella.

Per la bruciatura dello zucchero ho optato per un ferro che ho piegato a spirale, come l'anti zanzare. :D Vi assicuro ch il risultato e' di gran lunga migliore della fiamma. Dove la fiamma fa bolle, il ferro rende tutto piu' morbido.