martedì, gennaio 08, 2008

Tacchinella ripiena di castagne- club S&P




eccomi con la prima ricetta dell'anno, una ricetta adatta per un pranzo di festa, una ricetta lunga, dove bisogna avere pazienza nella preparazione del ripieno, del soffritto, della tacchina e nella lunga cottura... ma poi che bella soddisfazione portare in tavola un piatto così, ripieno di affetto!!
Finalmente poi riesco a partecipare di nuovo al club di Sale e Pepe... e per chi se ne fosse scordato qui le regole e qui tutti i lavori!!
La ricetta originale prevedeva i pistacchi, ma io sono allergica così ho utilizzato le castagne.


Ingredienti per 12 persone.

Una tacchinella pulita (3-4 Kg)
200 g di mollica di pane fresco
200 g di castagne bollite
200 g di prosciutto cotto
150 g di pancetta tesa in fette sottili
un mazzetto di prezzemolo
foglie di salvia
2 uova
2 coste di sedano
2 carote
4 scalogni
qualche rametto di rosmarino
un limone non trattato
un bicchiere di vino
3 dl di brodo vegetale
100 g di burro
sale, pepe

Procedimento
Lavare la tacchinella, asciugarla e quindi massaggiarla con il sale fino, sia dentro che fuori.
Quindi cominciare a preparare il ripieno frullando insieme, le castagne bollite, il prosciutto, la mollica di pane, le uova, il prezzemolo, 4 o 5 foglie di salvia e la scorza grattugiata del limone, aggiungere sale e pepe a piacere, quindi fare andare il frullatore fino ad ottenere un composto omogeneo.
Con il composto ottenuto riempire la tacchina, quindi con ago e filo di cotone chiudere le estremità della tacchina, e legare anche le ali tra loro e le zampe tra loro. Quindi bardare il petto della tacchina con le fette di pancetta che io ho fermato con degli stuzzicadenti.
Pulire il sedano, le carote e gli scalogni, tagliarli a tocchetti e farli soffriggere in una teglia bella grande, di quelle che possono andare anche in forno, con qualche altra foglia di salvia e qualche rametto di rosmarino.
Unire quindi la tacchinella e farla soffriggere per qualche minuto, passarla poi nel forno caldo a 200° per una ventina di minuti, a questo punto aggiungere il vino ed il brodo caldo ed abbassare la temperatura a 170°, lasciare cuocere per circa 2 o 3 ore bagnando di tanto in tanto la tacchina con il suo fondo di cottura.
La mia tacchina ha impiegato 2 ore per cuocersi, me ne sono resa conto dalla pancetta che praticamente era carbonizzata!!
Per servire bisogna togliere la pancetta, in modo da servirne un pezzetto a commensale, tagliare la tacchina in pezzi, senza rompere il ripieno, quindi affettare il ripieno.
Recuperare il fondo di cottura con tutti gli odori e frullarlo con il mixer ad immersione.
Servire quindi un pezzo di tacchino, con un pezzetto di pancetta, una fetta di ripieno e una cucchiata della salsa ottenuta con il fondo di cottura.

10 commenti:

graziella ha detto...

Che bella bestiola vestita a festa!
Ricetta lunga????
Ci rifletterò!
Baci!

Tatiana ha detto...

Bella ricetta ma off limit per me ci sono le castagne col trottolo che non le sopporta :-/ rischierei di mangiarmela tutta :-O :-))

cuochetta ha detto...

Ciao TULIPPPP!
che splendida ricetta e fotina... e che inizio scoppiettante per il club!

Quello che hai scritto nel post precedente mi ha colpita molto, ma causa pargola urlante non sono riuscita a commentare, lo faccio qui grazie a mamma TV che la impegna!

Un bacio speciale!
Annina

gemma ha detto...

Wow! Splendida per un giorno di festa!

Anonimo ha detto...

super wow,arianna!!!
Chissà che bontà... mi devo decidere e fare qs gita romana,eheheheh!
bacioni
sandra

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

gnaaaaammmmmmm ! buona che deve essere!

Melmo Staff ha detto...

Bella ricetta, ma decisamente fuori dalla mia portata.
Metterei a rischio la cucina...:)


Marco.

Dolcezza ha detto...

che meraviglia tulip!Sembra davvero ottima! un abbraccio!

monique ha detto...

sigh...nel mio forno neanche ci starebbe questa gustosa tacchinella...

CoCò ha detto...

Meravigliosa, non ho altre parole!!!