mercoledì, ottobre 10, 2007

Gelato allo yogurt con frutti di bosco caldi





L'ultimo attrezzo entrato nella mia cucina è questo piccolo gelataio, semplice e senza pretese ,mi sta dando buone soddisfazioni, come già vi ho fatto vedere qui.

Dove abitavo prima era spuntato fuori questo mini negozietto che produceva solo gelato allo yogurt, n andavamo tutti matti in famiglia, un gelato cremoso, dolce e per niente acido, ce ne rifornivamo in continuazione.
Ora so che ha chiuso, un negozietto troppo piccolo in un tratto trafficatissimo dell'appia, ma troppo poco commerciale, insieme a lui stanno chiudendo tanti altri negozi dove da adolescente passavo il tempo.
E' un peccato....

Comunque ecco qui la ricetta di questo gelatino allo yogurt, vi confesso che il giorno dopo era ancora abbastnaza morbido, mentre la variante che ho provato qualche giorno dopo con lo yogurt al cocco è diventato un lastra di marmo dopo il passaggio in freezer.





Gelato allo yogurt con frutti di bosco caldi

350 g Yogurt (io ho usato il muller)
250 g Panna fresca
120 g Zucchero
qualche goccia di Succo di limone
qb frutti di bosco

Mescolare tutti gli ingredienti ad esclusione dei frutti di bosco, non appena il composto sarà ben amalgamato versare nella gelatiera e fare andare per circa 30-40 minuti.
Per servire scaldare in una padella circa un paio di cucchiai di frutti di bosco a commensale, aggiungere un paio di cucchiaiate di zucchero e qualche goccia di limone, scaldare fino ad ottenere il sughetto dei frutti.
Comporre le coppe con il gelato ed un pò di frutti caldi.





24 commenti:

sandra ha detto...

Eccola lì!!! Mi stai facendo sbavacchiare davanti allo schermo, nehhhhhh?????????!!!!!!!!!
devo rispolverare la mia piccola gelatiera, anche se le temperature serale mi fanno preferire una bella cioccolata in tazza! :)
baci cara

Roxy ha detto...

Purtroppo ho la gelatiera fuori uso....ma sicuramente mi segno questa ricetta da provare appena ne compro una nuova....adoro il gelato allo yogurt! Baci

Valentina ha detto...

cara Tulip, è molto che non ti scrivo, è incredibile che proprio in questi giorni meditavo sul fatto di farmi regalare la gelatiera al mio compleanno oramai prossimo(vado per i 38 anni,sigh sigh).
Che tipo e modello mi consigli?
grazi e complimenti come al solito
ps. non troppo costoso...

Grissino ha detto...

La chiusura dei negozi dipende da tanti fattori, non ultimo la perdita di sensibilità verso il buon cibo. Ma anche prezzi assurdi, qualità identica a quella industriale, scarsa gentilezza del personale del negozio...


Valentina: ti consiglio le SIMAC. Costano più di tutte ma sono quelle storiche e che funzionano meglio. Se pensi di usarla davvero è un'ottima scelta.

cannella ha detto...

La mia gelatiera si è lanciata, al posto dei frutti di bosco caldi le amarene...non vedo l'ora di ficcare il dito nel cestello, maledetta, che tentazione!

veronica ha detto...

credo che la comprerò presto anche io la gelatiera, dopo aver finito di arredare la cucina, purtroppo il gelato di soia ch trovo in giro fa chifo... e quindi voglio provarlo a fare da sola...
cmq in quella zona i negozi si sono evolti in peggio.. io non so se la pizzeria lì in via santa maria ausiliatrice ancora buona come una volta... te la ricordi? io ogni mattina ci prendevo al pizza prima della campanella...
a proposito! è sparito il nostro liceo buààààààààà

Lenny ha detto...

Alcuni giorni fa ho sperimentato la ricetta del tuo gelato alla stracciatella con la meringa svizzera: eccezionale. Grazie Tulip

giu&cat ha detto...

Tulip ho già ceduto alla macchina del pane (nel senso che l'ho acquistata nonostante mi fossi ripromessa di non comprare piccoli elettrodomestici)... non vorrei cedere anche alla gelatiera...ma quel gelato allo yogurt è così ipnotico... ;)

Tulip ha detto...

@Sandra...in effetti sta cominciando a ffare freddo pure qui.. ma quando uno ha una mania.. ha una mania!

@Roxy....mannaggia.. pure gli elettrodomestici tocca aspettare che guariscano!

@Valentina.. come dice Grissino quelle della Simac sono moto buone.. poi la scelta dipende molto da quanto intendi usare la gelatiera.. se solo ogni tanto.. punta sul modello piccolino, tipo quello che ho messo in foto io.. costa circa 40-50 € a lmassimo, ma ti permette di fare 1 solo gelato alal volta, perchè è necessario tenere il corpo macchina in freezer per 24 ore per poter fare il gelato.
Mentre se pensi di fare molti gelati, sorbetti etc.. allora punta alla gelatiera profesisonale, sui 200-280 €, siccome ha il corpo che raffredda da solo puoi fare quanti gelati desideri.

gri.. in quel quartiere non chiudono solo negozi di generi alimentare ma un pò di tutto.

Canny.. che devi fare.. le manie prendono un pò per uno.. :)


veronica... ma che davvero non c'è più il nostro liceo?? non lo sapevo!

che delusione.....


Lenny.. mi fa molto piacere

Giu&Cat...fin che puoi resisti...
io me lo ripeto sempre.. qualche volta funziona.. qualche volta no.

valentina ha detto...

Grazie Tulip,
sei sempre gentile e competente.
Valentina

valentina ha detto...

Grazie Tulip,
sei sempre gentile e competente.
Valentina

nightfairy ha detto...

Ecco..il connubio tra due cose di cui non posso fare a meno!Meraviglioso quel bicchiere..

elisa ha detto...

Oddio stavo per leccare il monitor..colpa del tuo bellissimo biccherone di gelato..

CoCo ha detto...

Da far sciogliere il cuore con la sensazione di aver mangiato leggero, me l'appunto questa e la provo

NONNA_NENNELLA ha detto...

Ciao a tutti, sono Nonna Nennella. Sul mio blog ho inserito il video per preparare le Zeppoline Fritte (artigianalmente e da vera contadina). Se vi gusta, lasciate un Vs. commento. Ciao a tutti.
http://nonnanennella.blogspot.com/

Acilia ha detto...

Non è semplice riuscire a fare un buon gelato allo yogurt che non sia tendenzialmente acido.
L'idea dei frutti caldi mi piace moltissimo.

Ho preso in prestito una tua vecchia ricetta e ne ho proposto una piccola variazione nel mio ultimo post :-)
Grazie per lo spunto, un caro saluto

cocozza ha detto...

Anche io avevo pubblicato un commento e visto che son nuova non so se ho sbagliato a mandarlo o non mi è stato pubblicato comunque io ti seguo da tantissimo e da poco sto facendo un blog mio che è ilsaporedellaterra.blogspot.com se vi fa piacere visitarlo
il tuo gelato ha davvero un bell'aspetto bè la gelatiera sarà la prossima cosa che comprerò se nel frattempo tutte le cose che sono in casa non mi cacciano!
ciao da cocozza

ape ha detto...

..uno degli acquisti da fare dopo i primi 10..

ma il gelato caldo esiste?

Imma ha detto...

ho il cestello della gelatiera in freezer da mesi; mi hai proprio fatto venir voglia- finalmente - di metterlo in uso!!!! E il connubio... divino!

anna ha detto...

Ciao Tulip...mi piace molto questo gelato...ma soprattutto mi piacciono tantissimo i frutti di bosco...baci

Scribacchini ha detto...

Slurp! Coopio subito le tue dosi. Ogni tanto capita anche a me di trovarmi lastre di marmo già dopo poche ore di freezer. Quella più compatta in assoluto l'ho prodotta con lo yogurt greco. O lo mangi appena uscito dalla gelatiera o ci va la picozza. Mi viene il dubbio che usino addensanti, magari totalmente innocui e insapori ma che incidono sulla consistenza se congelati.
Mah... Kat

SenzaPanna ha detto...

Brava Tulip, approfitta dell'ultimo caldo. La mattina e la sera fa freddo, ma all'ora di pranzo si schiatta e un bel gelato fa piacere.

Sciura Pina ha detto...

Ho appena scoperto questo blog di "tentazioni"...
fantastico
penso che tornerò spesso

S3gatta ha detto...

questo Gelato era ottimo ..come si dice IO C'ERO ed era ottimo !!