/* */

lunedì, marzo 19, 2007

Biscotti Sabbiosi al cioccolato e sale



Sono stata via un pò, la vita virtuale può scorrere lentamente e velocemente, può assumere toni seri e delicati, fa fare amicizie e fa litigare, andando spesso a simulare quella che la vita reale, ma simula, appunto. La vita reale è fuori, e qualche volta ci si ritrova ad aver cuore e mente solo per lei, nonostante il blog per me sia un bellissimo hobby, un vero e proprio svago.

Comunque sono qui, e tanto per dare un tocco di dolcezza, ecco qui questi bei biscottini. Li ho presi dal sito di Le Petrin, un bellissimo blog francese, dove l'autrice posta delle ricette sopratutto di lievitati, veramente spettacolari.

Ultimamente noto che l'accoppiamento del sale con i dolci, va alla grande, ed in effetti ho già apprezzato l'abbinamento sale-caramello, così ho voluto provare questo sodalizio tra cioccolato e salato, bhe, la mia boccuccia da bimba non è pronta, ma il biscotto in sè era molto buono, quindi se pensate che non vi aggradi, semplicemente nella produzione togliete il sale.

Ingredienti

175 g di farina

30 g di cacao amaro

5 g di bicarbonato di sodio

100 g di cioccolato nero 70%

50 g di cioccolato bianco

150 g burro pomata

120 g di zucchero di canna

50 g di zucchero

3 g fior di sale

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento

Setacciare la farina con il cacao ed il bicarvonato, e spezzettare con un coltello la cioccolata, sia quella fondente che quella bianca. In una ciotola a parte mescolare il burro in modo da ammorbidirlo per bene, e quindi mescolarlo con lo zucchero. Aggiungere la vaniglia e se piace il sale tritato finemente. A questo punto aggiungere i cacao e i cioccolati a tocchetti.

Lavorare la pasta in modo da formare due cilindri di circa 3-4 cm di diametro e avvolgerli nella pellicola, mettere in freezer per un'oretta (se volete lasciarli per più tempo metteteli in frigo). Quando siete pronti per finire di lavorarli, accendete il forno a 170° C e quindi tirate fuori i cilindri di impasto. Tagliare dei dischetti di circa 1 cm di spessore e disporli sulla teglia da forno ricoperta con carta forno. Cuocere per 10, al massimo 12, minuti.

Con molta attenzione rimuovere con una spatola i biscotti dalla teglia (sono fragilissimi e si rompono!) e metterli a raffreddare, raffreddandosi si induriranno.



Etichette: , ,

14 Comments:

At 19 marzo, 2007 14:46, Blogger Vaniglia ha detto che...

Tulip... allora a volte ritornano!! Cara lei, mi fa proprio piacere, cominciavo a credere volessi scioperare anche tu, come una comarina di nostra conoscenza ;-P.. allora bentornata tesora! Questa ricettina l'ho vista in giro anch'io e ti dirò che forse anche la mia boccuccia non è del tutto pronta..però vorrò provare per verificare!
Basìns

 
At 19 marzo, 2007 19:08, Blogger graziella ha detto che...

Cara Tulip è bello rivederti all'opera!
Un abbraccio!

 
At 19 marzo, 2007 20:56, Blogger Lory ha detto che...

Che bello, sono giorni che sbircio sperando di rivedere qualche tua ricetta! :-)))
Lory

 
At 20 marzo, 2007 09:43, Blogger cuochetta ha detto che...

OhioiHoi... cara Tulip, mi ritorni con queste bombe di biscottini che mi viene una voglia matta di mordicchiare.... ma dimmi (e qui casca la mia ignoranza) che l'è el BURRO POMATA e IL FIOR DI SALE???
thankssssssssss
;-)

 
At 20 marzo, 2007 09:45, Blogger flo ha detto che...

oh eccotiiii! finalmente!!! vedo con piacere che sei tornata con....'dolcezza'!!! :-)
eh eh eh


ciao tulip, buona giornata!!!

ps: e cmq hai ragione... LA VITA REALE E' FUORI!!!! :)

 
At 20 marzo, 2007 09:56, Blogger Tulip ha detto che...

Vaniglia, se ci provi, trita finemente il sale se i grani sono grossi, perchè a me sono capitati in boccha dei granoni... mmmmhhm non era proprio bello!!

GRa, grazie!!

Lory, ri-eccomi infatti!!

Cuochetta, il burro pomata, è semplicemente il burro lasciato a temperatura ambiente, in modo che assuma la consistenza di una pomata e sia facilmente lavorabile, mentre il fior di sale è una qualità pregiata di sale, quello originale è il fleur de sal di Camargue, io ho trovato un fior di sale italiano, inteso come qualità superiore, non trattato, completamente integrale.
vedi qui
http://it.wikipedia.org/wiki/Fior_di_sale#Fior_di_Sale

Ciao Flo! Si, non poteco che riprendere da una ricettuzza dolce! Buona giornata a cnhe a te!

 
At 20 marzo, 2007 11:32, Blogger Pip ha detto che...

Oooooh questi biscottini hanno un aspetto strepitoso, e il contrasto del cioccolato/sale deve essere pazzesco! Bentornata! :)

 
At 20 marzo, 2007 11:40, Anonymous Francesca ha detto che...

Ciao cara Tulip come stai? Questi biscotti mi intrigano molto perchè non ho mai assaggiato questo sapore dolce e salato contemporaneamente nelle preparazioni dolciarie. Brava come sempre nelle tue sperimentazioni. Ciao!

 
At 20 marzo, 2007 13:22, Blogger Elisa ha detto che...

A me piace molto l'abbinamento dolce/salato, soprattutto con il cioccolato (io ci faccio le mousse equilibrando questi sapori apparentemente contrastanti).
Non ho ben capito cosa sia successo perche' leggo solo determinati blog, ma venire qui quasi tutti i giorni e non trovarti mi dispiaceva un bel po'.
Spero tutto bene. Un bacio grande.

 
At 20 marzo, 2007 13:43, Blogger RoVino ha detto che...

E' un periodo in cui sono particolarmente goloso...e poi...dove c'è cacao...NON RESISTOOOO!!!!!

 
At 20 marzo, 2007 14:14, Blogger Tulip ha detto che...

Grazie PIP!!

Francesca, bene! Con un pò di pensieri, ma bene... le sperimentazioni, lo sai, sono la mia passione!

Elisa, in realtà sono cose di famigghia!! Che però sono andate in parallelo con piccole storie quotidiane del blog! Tutto qui!
ma ci sono!!

Rob, a chi lo dici? conil cacao non resisto nemmeno io!!

 
At 23 marzo, 2007 00:29, Blogger SenzaPanna ha detto che...

Belli, li devo provare, ma con o senza sale??

 
At 23 marzo, 2007 09:23, Blogger Tulip ha detto che...

io la prossima volta li faccio o senza sale o comunque con la metà di quello previsto!!

 
At 13 gennaio, 2009 19:13, Anonymous Elisa ha detto che...

mmmh! sono in frigo proprio ora...
a dire il vero ero un pochino perplessa all'inizio, temevo di non riucire a fare bene l'impasto, ma adesso non vedo l'ora di assaggiare il risultato! yum yum! tempo fa in un ristorante avevano un sale alla vaniglia per i dolci... appena lo recupero provo anche con quello!
grazie della ricetta!

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.