giovedì, dicembre 14, 2006

Tarte au chocolat di Maurizio Santin




Bhe, non potevo lasciarvi così tanti giorni senza una ricettina dolce...
e così..

ho voluto provare questa ricetta, che mi intrigava non poco.

Non fidandomi delle mie capacità ho aggiunto un uovo alla crema di cioccolata, per essere sicura che non mi si spatasciasse tutto!! In realtà mi è venuto troppo sodo...invece dalle descrizioni del dolce ho capito che doveva rimanere moltoooo budinoso.

La torta ha suscitato scarso interesse nel fidanzato, perchè troppo cioccolatosa.... invece mio padre, che adora praticamente solo il cioccolato come dolce, l'ha trovata veramente buona!

Io al primo assaggio ho pensato che fosse un pò pesante, infatti me ne sono servita una fetta sottile, solo che poi non ho saputo resistere, e me ne sono tagliata, un'altra, e poi un'altra, e poi un'altra..... insomma era una droga!!

Vi metto gli ingredienti di Santin, io ho semplicemente diviso le dosi della frolla in proporzione a 5 tuorli, e per la crema di cioccolato, ho aggiunto 1 uovo, ma non era necessario!

La ricetta l'ho trovata su coquinaria


Ingredienti per la Robuchon

1 kg di farina 00
450 g di burro morbido
390 g di zucchero semolato
17 tuorli d'uovoIngredienti

Ingredienti

200 g di cioccolato fondente 55%
150 g di panna fresca
50 g di latte fresco
1 uovo intero
pasta sucrè Robuchon

Procedimento

Per la preparazione della frolla, è il caso di iniziare il giorno prima, si lavora il burro con la farina, e a parte le uova con lo zucchero, quindi si uniscono i due compoeti e si mescola delicatamente fino a che l'impasto non risulta bello liscio, quindi si mette in frigo per almeno 6 ore.

DOpo le 6 ore stendere la frolla molto fina e aiutandosi con un foglio di carta forno rivestire la toriera, già foderata di carta forno.
Cuocere in bianco a 180° fino a che non risulta dorata, nel mio forno ha impiegato circa 35 minuti.

Quindi si può iniziare a preparare la crema di cioccolato, semplicemnte portando a bollore panna e latte, e poi versando il tutto sul cioccolato tritato, mescolare ed aggiungere l’uovo intero continuando a mescolare fino ad avere un impasto omogeneo.

A questo punto posizionarsi con un setaccio sopra la frolla e far colare sopra attraverso il setaccio la crema di cioccolata, mettere in forno 110-120 °C , e cuocere fino ad ottenere la densità di un budino.

Lasciare poi raffreddare.

8 commenti:

cannella ha detto...

Ohhhh là! Cosí mi piace, per una volta meglio accontentare il papà cioccolatoso piuttosto che il moroso recalcitrante!

maricler ha detto...

17 tuorli d'uovo? E per averli tutti mi devo comprare pure la gallina? Scherzi a parte, davvero sono 17? E se si, quanto grande è la torta che ne esce?

Tulip ha detto...

Canny, tu sempre lì vai a parare, eh?

;)

Mariclerinfatti come ho detto io ho portato tutto in proporzione a 5 tuorli, e mi è pure avanzato dell'impasto, quindi ho usato:
294 g di farina
132 g di burro
115 g di zucchero
5 tuorli

ma è avanzata parecchia frolla... quindi forse per 1 singola torta si potrebbe scendere a 4 se non 3 tuorli!!

ciaoo

maricler ha detto...

Grazie del chiarimento, scusami ma non avevo letto la storia della proporzione!

Grissino ha detto...

DICIASSETTE TUORLI?!?!

Svengo...

rosso fragola ha detto...

per una crostata così ogni buon senso è solo un ricordo!
A me!!!

graziella ha detto...

Ci stai dando di raffinatezza !!!!!!
Dev'essere stata fantastica!
Proponiamo a Canny di aprire un'agenzia matrimoniale?

Tulip ha detto...

Maricler, figurati!

Gri, ma dai,che in fondo per fare una torta ne bastano 4!!

Fragolina, su queste cose io il buon senso non so proprio cosa sia!

Gra, si fa quel che si può! Per l'agenzia, datevi da fare.... che oltre che vecia...io divento grassa!!

:)