lunedì, dicembre 11, 2006

Quenelle di merluzzo con ragù di gamberetti

Ecco la mia ondata di piatti salati che continua impnemente, il fidanzato appare contento, quindi perchè fermarmi?
Questa ricetta l'ho presa dal numero di dicembre della Cucina Italiana, le modifiche da me apportate sono state l'utilizzo del merluzzo al posto del baccalà, e aumentare un pò il numero di gamberetti, che a mio parere erano comunque insufficienti per un giusto quantitativo di sughetto.

Ingredienti

400 g di merluzzo pulito (io ho utilizzato i filetti di merluzzo surgelati)
100 g di panna fresca
60 g di odori a dadini (carota, sedano e cipolla)
16 code di gambero
1 spicchio di aglio
1 rametto di maggiorana o 1 cucchiaino se usate quello secco
1 scalogno
1 noce di burro
1 bicchiere di vino bianco secco
olio evo
sale e pepe
prezzemolo

Procedimento


Per prima cosa si preparano le quenelle di merluzzo, mettendo il merluzzo a pezzi in un bel tegame capiente, aagiungeno l'aglio, lo scalogno tritato, la maggiorana e abbondante olio, quindi si mette abbondante olio, si copre con il coperchio e si lascia stufare per circa 30-40 minuti.

Già il profumo che si sprigionava durante questa prima lavorazione, lasciava ben sperare!!

Quindi una volta cotto bisogna trasferire il tutto, anche il fondo di cottura se ne è rimasto (altrimenti io ho aggiunto ancora olio) nel mixer e frullare.

Ora... io il mixer non ce l'ho quindi, per prima cosa ho infilato nel frullatore... e mi ha frullato solo la parte in basso, poi ho messo tutto nel bicchiere deel minipimer ed l'ho azionato, e mi si è triturata solo la parte in alto... insomma piano piano sono riuscita a frullare tutto!!

A voi andrà meglio!!

A queusto punto mettete il tutto in una terrina e con due cucchiai formate le quenelle (io ero abbastanza comica nell'operazione del passaggio della polpettina da un cucchiaio all'altro, avessi potuto avrei passato anche il braccio sotto la gamba.... insomma una vera contorsionista...e il fidanzato? Sul divano!!)

Formate le quenelle le ho messe belle belle in circolo sui piatti, e poco prima di servirle gl iho dato una riscaldata con il micronde. Oppure tenetele in caldo con altri metodi!

Mentre il merluzzo stufa, si può cominciare a preparare il ragù di gamberi, si mettono i dadini di odori in una padella con la noce di burro, si aggiunge il vino e si fa andare a fuoco medio fino a che non sfrigola, a quel punto si aggiunge la panna e gamberi tagliati a tocchetti, e si fa andare fino a che non si restringe un pò, quindi sale e pepe. E servire vicino alle quenelle di merluzzo.

5 commenti:

Francesca ha detto...

ah un po' di salato! (la mia insulina ringrazia:))
buonissimo questo piatto, ideale per le cene natalizie.

cannella ha detto...

Magnifica la ricetta, grandiosa la preparazione, raffinatissima la presentazione ma...dopo tutto questo lavoro (immensa prova d'amore)la mano, te l'ha chiesta???? Digli che mancano pochi SECONDI all'azionamento del piano CC (Canny The Cannibal)

graziella ha detto...

Mi piace questa tua vena salata e "marina"!
Adoro il pesce in tutte le sue forme e queste sono davvero carine!

rosso fragola ha detto...

bella presentazione, e molto invitante:-))

lo proverò,con qualche piccola modifica da diavoletto :-)

Tulip ha detto...

Fra, bhe sì! Ogni tanto ci vuole!! E a parte la formazione delle quenelle, è stato anche facile come piatto!

Canny....agisci!!
...ma a dire la verità...la mano in un certo senso me l'ha già chiesta... solo che poi non se a prende!! ;)

Gra, in famiglia sono tutti contenti di questa virata salata!! Eppoi il pesce piace pure a me in tutte le salse!!

Fragolina, fammi sapere che modifiche fai!!!!