venerdì, luglio 27, 2007

che brutto periodo.....


Cos’è la sfiga? Niente di più di un evento non desiderato che avviene con frequenza tale da screditare ogni calcolo statistico, o meglio ancora, avete presente quando grazie alla statistica si può dire che mediamente ogni persona mangia 2 polli al mese, il che può voler dire che una persona mangia 4 polli al mese e un’altra non ne mangia nemmeno uno? Ecco la sfiga si può paragonare a quella situazione in cui a te capita continuamente di essere quello a cui non tocca mail il pollo.

Ecco io nella sfiga non ci credo, però ammetto anche di essere piuttosto stufa di rimanere sempre sempre senza pollo, anche perché sta storia va avanti da più di un anno, e di cominciare a credere alla sfiga non mi va proprio.

Quindi, prego voi tutti di pensare intensamente a me, in modo che arrivi presto per me 1 pollo!

Ecco poi come potete vedere ho tante cose da condividere con voi. Mi manca il tempò però, e spesso anche la voglia... ma io non demordo... sento... deve essere così, che il mio pollo arriverà.

30 commenti:

Excalibur ha detto...

Non ho ben capito che di sfiga parli nello specifico ma fa niente, l'unica cosa che posso dirti tulip è non demordere e non perdere mai la fiducia!Il momento arriva per tutti prima o poi! :)

Roxy ha detto...

Ti sto pensando intensamente!!!!! Io non sono proprio fortunatissima, di pollo diciamo che ne ho solo metà ma lo condivido volentieri!!!!! Baci

raissa79 ha detto...

Crederci sempre è l'importante, ma non fissarti, più cerchi una cosa e più non la trovi, rasserenati, nel momento in cui meno te lo aspetti sentirai un chicchirichì squillante dietro la porta...un abbraccio.

Giovanna ha detto...

tulip che succee? vedrai che è solo un momento ... tutto passa!!
un abbraccione grande grande!

k ha detto...

Io il pollo non lo mangio, quindi ti dò intanto il mio :) Stupide battute a parte, ti mando un abbraccio e un bacio! ti apsettiamo... che delle foto che vedo qui sopra mica vorrai negarci le ricettine, vero???
a presto!

marinella ha detto...

Forza che dopo la pioggia viene il bel tempo, e anche il pollo!
Ecco abbiamo coniato un nuovo proverbio ! Intanto ti penso molto e ti mando tanta energia positiva.
Baci

Gaia ha detto...

se vuoi faccio un salto al mercato dal mio pollivendolo di fiducia...è giusto sabato mattina si sa mai che sia ancora qui e non sia ancora partito!!!
;-)

chiara ha detto...

Forza tulip!! Presto addenterai anche tu un bel polletto!! Ruspante e ben cotto!!
Mi raccomando eh!! :)

SenzaPanna ha detto...

Ti invito a cena!!!

menu a base di pollo!!!

Ti scrivo in mail o sms o ti telefono... non puoi fare così :-((((

Marika ha detto...

Faccio il tifo per te e magari ti mando tanti piccoli pensieri positivi così allontano la sfiga ... e chiamo due o tre bei polletti, altro che uno solo!
Marika

JAJO ha detto...

Ariannina... un abbraccione grosso grosso... coraggio :-(
Jacopo

Saffron ha detto...

Cara Arianna,
ti abbraccio forte forte in attesa di un tuo sorriso.
Simona

Simona (corso Santin) ha detto...

Ciao Arianna, ti cito la scritta su un palazzo di via casilina: se insisti e resisti raggiungi e conquisti!
(la guardavo sempre prima degli esami e portava bene..)
un saluto

Scribacchini ha detto...

Che il Grande Pollo sia con Te! Ti pensiamo in coro e incrociamo dita e code.

Dolcetto ha detto...

Forza Tulip, vedrai che presto la sfiga passerà e avrai per te un bel polletto tenero e succulento!
Ormai se c'è una cosa che ho sperimentato nella vita è che le sfighe non vengono mai da sole: passi un periodo di tranquillità senza problemi e poi, tutto d'un botto, la nuvola di fantozzi ti segue ovunque e sbuca fuori un problema dietro l'altro, senza lasciarti un attimo di respiro e causandoti abbattimento e morale a terra, oltre alla mancanza di voglia di affrontare i problemi perchè ormai sei troppo stanca.
Non ti abbattere tulip, nonostante tutto questo ho capito anche che prima o poi la sfiga sceglie un altro bersaglio ed arrivano tempi migliori...
Un abbraccio

elisa ha detto...

Tulip..ti auguro un pollaio intero..a volte anche a me sembra che tutto vada storto ed è vero quando dicono che la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo..
Cmq io mi sto concentrando!!
Baci cara!!

fabdo ha detto...

Cara Tulip,
con il mio primo commento sul tuo bel blog, spero di strapparti almeno un sorriso, citando chi ha fatto addirittura una legge sulla sfiga:
«Se qualcosa può andare storto
lo farà. »
Edward A. Murphy Jr

kusjes xox
DoDo

nightfairy ha detto...

Ti auguro che il pollo arrivi presto :)

SenzaPanna ha detto...

Tulip, ti metto un link che ti dia un po' di dolce distrazione:

I live milk and cookies


sembra fatto per te

Eleonora ha detto...

ti auguro un bel pollo ruspante Arianna, qualunque cosa esso sia ;)

Alessandra ha detto...

Hei Tulip,
daje su! Una personcina che prepara tante cose così buone non può che avere un'anima bella, che je la fa pure alla sfiga.

Un caro abbraccio,
Alessandra

flo ha detto...

tulip, credo di far parte di quelli che non hanno ben capito, cosa sia IL POLLO! cmq, non importa... volevo lasciarti solo un abbraccione.... magari riceverne cosi' tanti, uno dopo l'altro, puo' aiutarti a tirarti un pochino su no? ;) un baciotto!!! a presto, ti apsettiamo!!!

CoCo ha detto...

Dai Tulip perchè le cose vadano bene bisogna pensare positivo, non voglio più leggere questi post sul tuo blog, aspettiamo una bella ricetta baci

Marco ha detto...

Forza Tulip, le tue ricette golose mi cominciano a mancare !!!!

Acilia ha detto...

Stamane un amico mi ha inviato una piccola email per augurarmi buone vacanze. te ne trascrivo il contenuto, magari riesci a scorgerci qualche verità.
Un abbraccio

Un uomo non vedente stava seduto sui gradini di un edificio con un cappello ai suoi piedi e un cartello con la scritta "Sono cieco, aiutatemi per favore".
Un pubblicitario si fermò e notò che aveva solo pochi centesimi nel suo cappello. Ne versò altri e senza chiedere il permesso, prese il cartello, lo girò e scrisse un'altra frase. Quel pomeriggio tornò e notò che il suo cappello era pieno di monete e banconote.

Il non vedente che aveva riconosciuto il passo dell'uomo gli chiese cosa avesse scritto sul suo cartello. Il pubblicitario rispose: "Niente che non sia vero, ho riscritto il tuo in maniera diversa". Sorrise e andò via.
Il non vedente non seppe mai che sul suo cartello c'era scritto: "Oggi è primavera... ed io non la posso vedere".

Cambia la tua strategia quando le cose non vanno bene e vedrai che sarà per il meglio.

Spesso non serve fare cose diverse, ma vederle con occhi diversi e raccontarle in maniera diversa.

SenzaPanna ha detto...

Acilia, bello quel racconto, lo posso copiare?

Daniela

Giovanna ha detto...

Acilia è bellissimo ....

Anna ha detto...

Cara amica di Blog,mi dispiace che questo momento non sia positivo ma
... non perderti d'animo. Prima o poi le cose cambiano e la vita torna ad essere almeno accettabile nella sua normalità.
Questa per me è un'estate triste.non vado nemmeno in vacanza per un problema familiare molto serio e,se appana abbasso la guardia,mi viene da piangere (in qualunque posto mi trovi... con le conseguenze che puoi immaginare)
Anche se non ci conosciamo ti sono vicina,ti capisco e ti faccio compagnia!
Vedrai,le cose andranno meglio!
Un abbraccio Anna

Alessandra ha detto...

spero che la situazione sia passata...un abbraccio

heidi ha detto...

Cara Tulip, spesso ti leggo, ma non ho mai lasciato segni del mio passaggio,C'e' chi dice che la fortuna e' cieca ma la sfortuna ci vede pure da lontano...ed io come te ne sò qualcosa. Coraggio, siamo tutti qua e vogliamo starti vicini in questo difficile momento. Un abbraccio.
Heidi