lunedì, ottobre 23, 2006

Mont Blanc


Dunque dunque..... avevo in mente di provare questo dolce già da un pò, questo è il periodo delle castagne, e i miei amici hanno tutti una predilizione per questa bomba calorica, allora ho pensato di approfittare del fatto che i miei genitori andavano fuori per qualche giorno per colonizzare la casa e chiudermi in cucina!!
Queste sono le dosi per fare 1 mont blanc per circa 8-10 persone (io ho fatto il doppio delle dosi!!!)

INGREDIENTI

700 g di castagne o marroni
150+ 50 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
500 g di panna fresca
1 cucchiaino di cacao
1 cucchiaino di miele
600 g di latte
2 albumi
250 g di marron glaces in pezzi
4 marron glaces
qualche violetta cristallizzata

Intorno a questa ricetta ci ho messo veramente tanta tanta attenzione, ed ho quindi scelto ogni cosa con molta cura, le castagne ad esempio sono arrivate da Rocca di Papa, il paese del mio ragazzo, dove appunto in questi giorni si è svolta la sagra della castagna.
Infatti intorno al paese è pieno di boschi di castagno, e le vie sono piene in questo periodo dei ricci caduti dagli alberi.



Ieri ci siamo fatti un giro per il paese, comprando le castagne arrostite sulla brace e mangiucchiandole nei viottoli pieni di gente.

Passeggiando tra uno stand e l'altro abbiamo sorseggiato un pò di vino dei castelli, assaggiato il miele, le marmellate, e sì anche le carrubbe (mi era rimasta la curiosità da quando tempo fa ne aveva parlato il cavoletto!!).

I marron glaces, sia in pezzi che interi, e le violette, li ho presi da una famosa fabbrica di Roma, "Giuliani", che ne produce tutti i giorni caldi caldi, e che posso dire che è una vera gioielleria!
Qui si possono trovare marron glaces di prima e seconda scelta, e quelli in pezzi, tutti belli amalgamati in uno sciroppo godurioso!!
Qui ho anche preso le violette cristallizzate, una gioia per gli occhi!!



Per fare questo dolce ci ho messo due mezze giornate, e confesso che non ho tanta voglia di rifarlo, è stata una vera faticaccia, ma il sorriso dei miei amici mentre lo assaggiavano mi ha veramente ripagata!!


PREPARAZIONE

Incidete le castagne con un taglietto, mettetele in una casseruola, copritele di acqua fredda e fatele cuocere, a fuoco moderato, per circa mezz'ora da quando l'acqua comincia a bollire.
Qui comincia il supplizio:
Scolate le castagne poche alla volta e, ancora calde, privatele della scorza e della pellicola interna e mettetele in una casseruola.
Coprite le castagne con il latte caldo, unite il baccello di vaniglia diviso in due longitudinalmente e fate cuocere dolcemente ancora per 40 minuti, finché non saranno diventate morbidissime.
A questo punto ho sgocciolato le castagne dal latte e le ho passate al setaccio con il disco fine.

(Con il latte rimasto, denso anche della polpa di castagne più fine passata attraverso lo scolapasta, ci ho fatto due budini alla castagna semplicemente sciogliendoci dentro un foglio di colla di pesce ammollato in acqua fredda, e poi ho lasciato raffreddare e messo in frigo)



Ho quindi rimesso la purea nella casseruola, messa sul fornello, ho aggiunto 50 grammi di zucchero e, a fuoco moderato ho lavorato la purea con un cucchiaio di legno.
Proseguite la cottura per cinque o sei minuti finché il composto si staccherà dalle pareti raccogliendosi a palla.

A questo punto ho preparato oltre alle meringhe dell'altro giorno anche il disco di meringa, comunque il procedimento è lo stesso basta giocare con la tasca da pasticcere!
Ho preso gli albumi, ci ho aggiunto un pizzico di sale, ho mescolato un pò con la forchetta fino a che non si è creata un pò di schiumetta, a questo punto sono andata di frusta elettrica fino a che non sono diventati bianchi e spumosi.
Ho preso lo zucchero (150 g) e l'ho aggiunto un cucchiaio alla volta sempre continuando a mescolare, fino a quando il composto non è diventato denso e lucidissimo.
Ho messo il composto nella tasca da pasticcere e ho fatto un disco di meringa, e altri piccoli ciuffetti.
messo in forno a 70 (statico) per 3 ore e poi ho lasciato dentro per tutta la notte.

(in ogni caso il giorno prima ne avevo buttata un'intera teglia, che aveva sapore di rosmarino?!?!? e a cicli alterni aveva indurito e si era amollata, senza ritorno!!)

Devo inoltre confessare che il giorno dopo appena aperto il forno erano perfette queste meringhette, ma dopo un pò si erano leggermente riammorbidite!! Non chiedetemi perchè, perchè non ne ho idea!!

La mattina dopo, ho ripreso la palla di castagne.
Ho montato la panna, ci ho aggiunto il miele per zuccherarla, ho aggiunto alla panna le merighette e i pezzi di marron glaces. Ho tenuto da parte un pò di panna per aggiungerla al composto di castagne.

Quindi ho cominciato a montare il dolce. Ho messo sul piatto da portata il disco di meringa, sopra ci ho spalmato la panna miscelata con marron glaces e meringhe, ho aggiunto un altro pò di pezzettini di marron glaces.
Ho preso il composto di castagne, ci ho aggiunto 5 o 6 cucchiaiate di panna, tanto per renderlo più fluido e con lo schiacciapatate ho creato i vermicelli sopra la panna e il disco di meringa.
Ho migliorato dove c'erano buchi e ho guarnito con violette, meringhe panna e marron glaces!!

15 commenti:

LaCuocaRossa ha detto...

DOVE ABITI?

non stupirti se vedi una pazza che sbava danvanti alla tua porta...
io il mont blanc lo amo alla follia!!!

ape ha detto...

"vedrai oggi pom"..io sto vedendo già ora!

cannella ha detto...

VOGLIO MORIREEEEEEE! I marrons glacés sono la cosa che più amo al mondo dopo la mozzarella!!!!! E ti credo che non hai tanta voglia di rifarlo il montblanc, è una vera faticata...'sta gioielleria del marron la devo proprio visitare A FONDO!!!!!

Sigrid ha detto...

uuuuuuuuuh!!!!! ma grande Tulip!!! io i marron glacé in genere, sinceramente, gli trovo troppo dolci ma il mont blanc è una bellisisma coccola da weekend autunnale! quasiquasi... ;-))

daniela ha detto...

eccolo!!

in assoluto il mio dolce preferito!!

tulip, mi sa che ne vedrai altri molto presto…

graziella ha detto...

Che lavoraccio!!!!!!! Peggio del pane di Remy!! Brava!

grissino ha detto...

Beh, un modo veloce ci sarebbe. Meringhe artigianali di pasticceria (a noi non vengono uguali perchè loro usano una miscela di zuccheri con qualche aggiunta), puré di castagne surgelato (ingredienti: castagne, zucchero, acqua) e il resto lo si aggiunge (panna e marrin glacè). Non verrà come questo qui, ma lo si può fare molto ma molto spesso!
:-D

Tulip ha detto...

CuocarossaNon ti ho trovata stamattina davanti alla porta, dov'eri?

Apetta ;)

Canny Daiii fai un "saltino" a roma che ti ci porto!!

CenzinaInfatti, a chi piace poco il gusto troppo zuccherato questo dolce lo è un pò troppo!
Però ad esempio la composta di castagne non era stucchevole, i 50 grammi di zucchero erano il giusto!!

Daniela un dolce che è una vera bomba!!

Graziella Eh sì!!
un lavoraccio...mi sto ancora riprendendo!

Grissinosì, potrei farlo così, ma la soddisfazione di farlo completamente in casa è mooooolto maggiore!!

Saffron ha detto...

Complimenti! questo è uno dei miei dolci preferiti!!
Approfitto di questo post per farti un saluto anche perchè a cena non abiamo avuto modo di chiacchierare!! Ti ringrazio ancora per l'invito! Alla prossima.

veronica ha detto...

ho postato i cookies... il mont blanc?anche io una volta sola mi sono cimentata e poi non ne ho fatto più... troppo lungo e laborioso!

Orchidea ha detto...

Mamma mia che dolce... e poi quelle castagne al mercato, quanto vorrei arrivassero anche qui...

C'è un evento internazionale per tutti i blogger... magari anche a te interessa...

http://viaggiesapori.blogspot.com/2006/10/memeevent-15th-november-2006.html

http://creampuffsinvenice.typepad.com/cream_puffs_in_venice/2006/10/le_patattine_fr.html#comments

Ciao.

Acilia ha detto...

E' un dolce molto complesso questo e assai particolare.
Mi ricorda un mio compleanno trascorso in terra umbra, quando una carissima amica lo ha preparato per il buffet della mia festa. Fu un trionfo.
Il tuo pare una delizia e il tocco di classe delle violette è davvero ammirevole :-)
Un caro saluto

Tulip ha detto...

Saffron Grazie! ed un salutone anche a te...spero che alla prossima occasione potremo chicchierare un pò di più!

Veronica Grazie per i cookies li ho già copiati...anche io penso proprio che non lo farò più! Però che soddisfazione!

Orchidea e quelle castagne...erano pure buone!!!
vado a legermi l'evento!

Acilia Ciao! Graze per i complimenti, un saluto anche a te!


:)

RoVino ha detto...

Tulip, è stato davvero un piacere conoscerti, anche Laura ti ha trovato dolcissima, molto più del mont blanc :))

Tulip ha detto...

Rob Grazie!! Ha fatto tanto piacere anche a me!!

e sai cosa ho pensato....che tu e Laura vi somigliate.... sopratutto nel modo delicato con cui vi ponete!!
ciaooo e alla prossima!!