lunedì, marzo 27, 2006

Esercizi per il cuore!!!

 


Questo weekend non ho cucinato, o quasi… ovvero ammetto di aver preparato dei muffin al cioccolato sabato mattina….ma
1) non li ho fotografati
2) mi sono scordata lo zucchero e quindi non mi hanno entusiasmato, comunque erano mangiabili, perché li avevo riempiti di gocce di cioccolata!!

Quindi prometto che li rifarò e posterò, ma tornando al discorso principale questo weekend la mia occupazione principale è stata fare esercizi per il cuore. Pensate si possa fare? Io credo assolutamente di si, e ve lo posso confermare perché oggi mi sento il cuore gonfio gonfio, proprio come se avessi fatto ginnastica.
In fondo è un muscolo, funzionerà anche per lui l’allenamento, o no?
Beh vi dico quali esercizi ho svolto così potrete capire e dirmi se siete d’accordo con me.
Sabato mattina sono partita con un gruppo di amici per Civita di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, e nel gruppo c’era il MioAle, quindi gli esercizi sono tutti a lui dedicati.
Principalmente ho fatto un po’ di attività aerobica di basso livello, ovvero la sua semplice vicinanza mi ha permesso di accelerare i battiti e di fare un primo allenamento di base, quindi ci siamo tenuti per mano e guardati negli occhi, osservando di volta in volta i paesaggi che ci correvano intorno.
Questo è valso come piccoli scatti di velocità, che fanno molto bene per rendere il cuore scattante ed agile.
Non vi dico poi quanto faccia bene condividere una bella cena, preparata con i piatti tipici del posto e risvegliarsi insieme e fare una bella colazione, con torte fresche marmellate artigianali, etc etc
Avete capito…sono innamorata, e passare 2 giorni con il mio ragazzo mi danno l’effetto di una ricarica, nonostante l’ora legale che ha tentato di rovinarci il risveglio.
Volendo essere un tantino più precisa vi posso dire che Civita vale la pena di essere visitata, vi basti pensare che è chiamata “la città che muore” a causa della sua particolare posizione. Infatti nasce su un colle di tufo a sua volta adagiato su un banco di argilla, questo ha provocato numerosi crolli, generando da un altipiano una rocca raggiungibile solo mediante ponte pedonale.
All’interno il paese è tutto fatto di case in tufo, di vicoli e archetti e di improvvise viste spettacolari.
Dopo Civita abbiamo visitato la vicina città di Bolsena, nata sul lago vulcanico più grande di Europa. Anche questo paesino presenta come Civita tratti etruschi, e poi è tutta un sali e scendi di vicoletti fino a scendere in riva al lago.
La notte l’abbiamo passata in un grazioso Agriturismo a Bagnoregio(“Buonasera” 120 € in mezza pensione, carine le stanze, buona la ristorazione, amichevoli i proprietari), dove come dicevo ci hanno servito una cena tradizionale, ottima:
assaggi di salumi e formaggi, bruschettina semplice e con i fegatelli, frittatina alle erbette,
Pici con ricotta freschissima di pecora, noci e pinoli,
Coniglio rollè con carciofi,
e torta di crema pere e cioccolata, squisitissima
La colazione non è stata da meno, tutta preparata in casa
Torta margherita, pizza pasquale al cioccolato, marmellata della casa alle pesche, farro di produzione propria soffiato, frittelline di pane….
Ufff…poi si è ripartiti in direzione Roma.
Ci siamo fermati a visitare Montefiascone, anche questo paese è completamente arroccato, addirittura il duomo è costruito in elevazione e presenta più entrate a differenti altezze del paese. Proprio il duomo mi ha colpito per la sua bellezza, soprattutto per la cappella di sotto con mattoni grigi e un aria medievale.
Qui abbiamo fatto un po’ di compere di prodotti tipici: il vino Est! Est! Est!, cioccolata, marmellata di limoni e confettura di castagne….mmmmmhhh
Conoscete la legenda dell’“Est! Est! Est!”? ecco qui:
La storia narrà di un nobile signore, che andando in viaggio verso Roma si faceva procedere da un servitore incaricato di segnalargli con un est i luoghi dove avesse trovato del buon vino.
Lo stesso, giunto a Montefiascone e scopertovi un triplice est, qui si fermò e tanto vino bevve che alla fine morì.
Così infatti ricorda l'epigrafe posta al di sopra della lapide:
EST EST EST
PER IL TROPPO EST QUI GIACE MORTO
IL MI0 SIGNORE GIOVANNI DEUC
Quindi visita di Viterbo che però ci ha un po’ deluso, e pic nic presso le terme dove abbiamo un po’ pisolato stesi al sole, anche questo ha fatto molto bene all’allenamento del mio cuore!
Purtroppo poi siamo rientrati a Roma, che ci ha accolti subito con il GRA intasato..
Poi ci siamo separati e quindi il mio cuore si è messo a riposo............. Posted by Picasa

6 commenti:

rosso fragola ha detto...

dolcissimo il tuo esercizio per il cuore, ai docetti fatti da te ed ai tuoi post ci penserai, valeva la pena di trascurarli un pò.
Buona notte Tulip!

Grissino ha detto...

'sti cavoli 120 euro per un agriturismo sono tantissimi! Va bene cena e colazione super ma francamente mi sembra davvero esagerato.

Tulip ha detto...

Già Rosso Fragola valeva proprio la pena...mi sembra di avere una marcia in più questa settimana!!


@Grissino...considera il prezzo era 70 in B&B e 120 con la cena...e che generalmente se cerchi un posto mediamente carino...non si trova mai a meno, almeno in toscana..... tu in genere trovi a meno???
fammi sapere......

Tulip ha detto...

...precisando...
in effetti non eravamo in toscana... ma nell'alto lazio... ma i prezzi sono sempre medio alti....

Francesca ha detto...

gli esercizi di cuore sono anche i miei preferiti:) non conoscop questi paesini del lazio ma da quello che racconti valgono la pena, sia per come sono fatti e dove si trovano e sia per mangiare i loro pioatti tipici slurp;P
http://francescav.splinder.com

graziella ha detto...

Mammina che posti!!! Bagnoregio, Montefiascone!!!! Ci tornerei di corsa anche in sacco a pelo e tenda come la prima volta!