lunedì, luglio 17, 2006

I segreti di Roma- Corrado Augias



Ho appena finito di leggere questo libro, e non so se vi è mai capitato, ma mentre lo leggevo speravo non finisse, che ci fossero ancora pagine, che ci fossero altre storie per me.

Il libro non è un romanzo, ma racconta, come in un discorso aperto con il lettore, storie e segreti di Roma, si va dalla sua nascita fino ad arrivare all'ultima grande pianificazione urbana che è stata il quartiere dell'EUR.
In ogni capitolo Augias svela storie, anche già note, guardandole da dentro la città, raccontanto piccoli e grandi segreti, ed è bello, leggendo, riconoscere i luoghi in cui si è passeggiato tante volte.

Adesso avrei quasi voglia di rileggerlo, passeggiando esattamente in quei vicoli che nomina, riconoscendo i fatti, all'interno dei luoghi che li hanno visti accadere. Di certo presto mi potrete incontrare per Roma che passeggio con questo libro in mano!

Ovvio poi che mi sia venuto il desiderio di leggere anche gli altri tre libri, che svelano i segreti di Londra, Parigi e New york. Magari progettando qualche bella gita a chiudere il cerchio! Posted by Picasa

14 commenti:

graziella ha detto...

Bella l'idea della gita con libro a presso! Io ora dovrei andare in Sicilia, allora. Non sarebbe mica male!

ape ha detto...

sììììì, che belle le gite dopo "un libro"...sono quelle che preferisco!!

Francesca ha detto...

ieri sono stata alla basilica di massenzio c'era uno spettacolo teatrale gratuito scritto e presentato da corrado augis era il processo a Caio Giulio Cesare, con accusa difesa e giuria, lui era il presidente. Molto bello, sia lo spettacolo che l'ambientazione:)
Francesca

Tulip ha detto...

Graziella, mi trovo avvantaggiata perchè soo già nella città del libro...e la voglia di fare questa gita si potrà trasformare facilmente in realtà.... in altri casi.. si può sognare!
Ape tu hai già letto qualcosa immagino per il tuo fantastico viaggio?
Francesca ho letto di questo spettacolo...ed ho tanta voglia di andarci..spero di trovare il tempo.... eppoi ora che mi hai detto che è anche molto bello.... non vedo proprio l'ora!!!

ape ha detto...

ho letto parecchio e non ne avrò mai abbastanza, ma fin quando non arrivo, mi sembra sia tutto "campato in aria"...

buona giornata.

danielad ha detto...

Bella Roma!!! Bellissima città e nessuno mi può accusare di campanilismo perchè non sono romana.
Secondo me la cosa bella di questa città è che accoglie tutti, ti senti a casa tua. Molte città sono chiuse e ti respingono o sono sospettose. Roma no, è di tutti.

(ho esagerato??) :-))))))

Tulip ha detto...

ape...in effetti mi sa che quando arriverai lì sarà tutto moooolto più eccezionale!!
Daniela no no.... niente esagerazione!!!

;))

MaestraZen ha detto...

Ciao Tulip!
Quanto tempo....... sono tornata...e sto partendo per il week end!
Scusa la lunga assenza. Ma è stato un periodo congestionato. Ho comunque sempre letto i tuoi piatti!

A parte il contenuto del libro, interessante davvero, Augias mi piace molto! E' davvero bravo!
Grazie della segnalazione!

un bacio!
Sara

Lucia ha detto...

Ciao Tulip...bene allora accolgo il tuo suggerimento e acquisto il libro...tanto in questo periodo l'unica cosa che riscoa fare e boccheggiare sul letto o sul dovano sempre più svogliata...ho bisogno di ferie ,ma ferragosto lo vedo ancora lontano

Gourmet ha detto...

Grazie per la recensione... vedrò di aggiungere anche qs titolo ai libri per le vacanze!!
:-)

Tulip ha detto...

un saluto a Sara, Lucia e Sandra!

JAJO ha detto...

Ciao Tulip. E' più di un'ora che sto "Passeggiando" per il tuo blog: sono ingrassato di 8 chili !!!!! ;-D

Il bello è che non ho ancora capito se sei più brava con i fornelli o con la macchina fotografica: bellissime le realizzazioni e le foto.

Tornando al tema di questo post devo dirti che sono perfettamente d'accordo con te: infatti ho comprato "I segreti di Parigi" :-D
Poi la scrittura di Augias ti rapisce: si vede da alcuni termini che usa, fuori del comune linguaggio, che è uno scrittore della vecchia scuola. Stimolante. E per apprezzarlo meglio vai davvero, come piace fare a me ed a Claudia, una bella passeggiata per i luoghi che ha descritto nel suo libro: ti torneranno in mente le sue parole :-D

p.s.: Provo le tue stesse sensazioni davanti l'arcobaleno (qualche "pagina" fa ho letto il post che gli hai dedicato). Sarà che non siamo più abituati a vedere le meraviglie che ci circondano ?!? :-(
Ad esempio (sembra una cosa semplicissima), ma da quanto tempo non vedi una gallina che razzola libera in un campo o un maialino grufolante? Se ci si pensa ci si stupisce in negativo. Invece è bello stupirsi delle proprie sensazioni. E tu lo sai fare :-D
CONTINUA COSI' !!!!
Ciaoooo, Jacopo.

JAJO ha detto...

Ciao Tulip. E' più di un'ora che sto "Passeggiando" per il tuo blog: sono ingrassato di 8 chili !!!!! ;-D

Il bello è che non ho ancora capito se sei più brava con i fornelli o con la macchina fotografica: bellissime le realizzazioni e le foto.

Tornando al tema di questo post devo dirti che sono perfettamente d'accordo con te: infatti ho comprato "I segreti di Parigi" :-D
Poi la scrittura di Augias ti rapisce: si vede da alcuni termini che usa, fuori del comune linguaggio, che è uno scrittore della vecchia scuola. Stimolante. E per apprezzarlo meglio vai davvero, come piace fare a me ed a Claudia, una bella passeggiata per i luoghi che ha descritto nel suo libro: ti torneranno in mente le sue parole :-D

p.s.: Provo le tue stesse sensazioni davanti l'arcobaleno (qualche "pagina" fa ho letto il post che gli hai dedicato). Sarà che non siamo più abituati a vedere le meraviglie che ci circondano ?!? :-(
Ad esempio (sembra una cosa semplicissima), ma da quanto tempo non vedi una gallina che razzola libera in un campo o un maialino grufolante? Se ci si pensa ci si stupisce in negativo. Invece è bello stupirsi delle proprie sensazioni. E tu lo sai fare :-D
CONTINUA COSI' !!!!
Ciaoooo, Jacopo.

Tulip ha detto...

Grazie Jajo!!